Si è verificato un errore nel gadget

mercoledì 12 maggio 2010

La meglio gioventù

Eccovi il mio film preferito.."la meglio gioventù".
Film nato per il piccolo schermo, è finito per classificarsi al 20imo posto della classifica dei film più belli del decennio secondo la LAFCA, la Los Angeles Film Critics Association.
Ha vinto 6 David di Donatello, 7 Nastri D'argento, e la sezione "Un certain Regard" del 56° Festival Di Cannes.
e dato popolarità ad attori come Lo Cascio, Alessio Boni e Fabrizio Gifuni (che allora studiavan assieme alla accademia nazionale d'arte drammatica Silvio D'amico).
Ma a parte ciò, do tale importanza a questo film per i ricordi che ho legati ad esso, alle emozioni che mi ha dato, all'importanza di quel periodo..un periodo in cui ho preso importanti scelte, fatto grandi svolte, cambiato un pò la mia vita.


trama (Wikipedia)

Al centro della storia sono due fratelli, Nicola e Matteo Carati, che vivono inseparabilmente gli anni dell'adolescenza fino a quando l'apparire nella loro esistenza di una ragazza con gravi problemi psichici cambierà le cose. Le loro vite poi prenderanno strade diverse: dopo un lungo viaggio in Norvegia, Nicola si laureerà in medicina (psichiatria), mentre Matteo entrerà nell'esercito e, successivamente, nelle forze di Polizia.

La vita della famiglia Carati s'intreccia con le vicende italiane durante l'arco di quegli anni, vengono così ripercorsi i fatti salienti che hanno accompagnato la storia della nazione: l'alluvione di Firenze, il sessantotto, il periodo della lotta armata e delle Brigate Rosse, Tangentopoli, fino alla morte di Giovanni Falcone. Nel corso della storia è rivissuto con sguardo nostalgico lo scorrere del tempo passato, le diverse abitudini, la gioventù che lascia il posto ai problemi dell'età adulta.



Nessun commento:

Posta un commento